Nell’ambito del Fondo Europeo per l’Integrazione di Cittadini di paesi terzi la Regione Campania finanzia il progetto “Incontri di Parole” con l’intento di promuovere, in linea con il IV Principio di Base comune sull’integrazione, l’acquisizione, da parte dei cittadini dei Paesi Terzi, della lingua, della storia e delle istituzioni della società italiana attraverso il rafforzamento del sistema regionale per la formazione civico linguistica. L’iniziativa si rivolge ai cittadini extracomunitari con particolare attenzione ai gruppi a rischio di marginalità sociale: donne, analfabeti e scarsamente scolarizzati, immigrati isolati geograficamente. Destinatari indiretti sono i docenti di lingua italiana L2. Il corso, della durata di 12 mesi, insiste su tutto il territorio regionale, ed in particolare sulle zone di Napoli città, dell’Area vesuviana e dell’Area Nord partenopea, di Caserta città, del Litorale Domitio e dell’Agroaversano di Salerno città, di Eboli, dell’Agronocerinosarnese e di Avellino e Benevento città. Partners del progetto, assieme al capofila rappresentato dalla Regione Campania, sono USR, CIDIS onlus, Dedalus, Arci SA, Tertum Millennium, Cantiere Giovani, Centro Astalli, CGL, CISL, UIL, Salam House, Modavi.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Offrire una offerta formativa per l’apprendimento dell’italiano come seconda lingua sul territorio della Regione Campania, articolata e capillarmente diffusa.
  • favorire la partecipazione degli immigrati alle formazione linguistica offerta sul territorio regionale attraverso attività di orientamento e supporto, con particolare riferimento a gruppi target specifici a rischio di marginalità sociale: donne, analfabeti, comunità immigrate particolarmente isolate.
  • rafforzare le competenze dei docenti di lingua operanti nella Regione e uniformare la metodologia d’insegnamento della lingua italiana e dell’educazione civica ad immigrati;
  • Elaborare e diffondere nuovi e innovativi strumenti didattici per l’apprendimento dell’italiano L2..

ATTIVITÀ:

Per il raggiungimento dei su citati obiettivi si propone la realizzazione delle seguenti attività:

  • 26 corsi di lingua italiana ed educazione civica di livello A1 di 100 ore rivolti a cittadini stranieri extra-UE
  • 26 corsi di lingua italiana ed educazione civica di livello A2 di 80 ore rivolti a cittadini stranieri extra-UE
  • 25 corsi di lingua italiana ed educazione civica di livello pre-A1 rivolto ad immigrati analfabeti o semi-analfabeti di 60 ore, con particolare attenzione al coinvolgimento di donne e/o di gruppi a rischio di marginalità sociale
  • 10 corsi di lingua italiana per il lavoro di 40 ore dedicate alla lingua settoriale per favorire l’inserimento lavorativo degli stranieri con già adeguate competenze linguistiche.
  • servizio di orientamento che permetta in seguito ad una valutazione delle competenze di indirizzarlo verso l’offerta formativa più adatta
  • interventi di mediazione culturale all’interno delle varie attività formative del progetto con lo scopo di sperimentare una modalità di lavoro interculturale per l’insegnamento della lingua italiana e dell’educazione civica; (300 ore)
  • 25 corsi di prossimità di 30 ore per donne o persone a rischio di isolamento che permetta un primo contatto con la lingua e la cultura italiana e con i servizi territoriali;
  • Servizio di Italiano L2 online per intercettare le persone che non possono frequentare i corsi in aula e per supportare l’insegnamento in fase d’aula;
  • 50 incontri per la cittadinanza attiva (o sessioni di educazione civica) dedicati ai servizi territoriali per l’accesso al lavoro ed ai servizi preposti alla tutela del lavoro;
  • 800 ore di Sportello di orientamento alla offerta formativa nei 5 capoluoghi di Provincia (Napoli, Caserta, Salerno, Benevento, Salerno) consultabili anche on-line dal sito stranieriincampania.it,
  • 800 ore di laboratori ludici per minori con lo scopo di favorire la partecipazione dei genitori adulti alle attività formative.
  • Un manuale di lingua italiana L2
  • Elaborazione di materiale didattico innovativo per i livelli A0 e per l’apprendimento della lingua italiana online;
  • Un percorso di aggiornamento di 60 ore (30 ore d’aula e 30 on-line) dedicato ai formatori dei corsi per approfondire e condividere tecniche di insegnamento dell’italiano L2
  • 2 corsi di aggiornamento rivolti a docenti di L2 sul corretto utilizzo del materiale didattico prodotto (da 30 ore ciascuno);
  • supporto tecnico amministrativo alla gestione del progetto.
  • Un gioco a quiz basato sull’apprendimento per scoperta teso a favorire la conoscenza dei valori fondanti la nostra società e delle storie e delle tradizioni della Regione Campania.
  • produzione del test in uscita livello A1 ed A2 da proporre al termine dei corsi del progetto